Maltempi

Oggi giorno di pioggia. Giornata da aprire cassetti, cioè cartelle, di vecchie fotografie. In viaggi lontano o dietro casa, di ieri o di una vita fa, si trovano insospettate vicinanze. Almeno così mi pare.

Il campo di calcio è offuscato dalla salsedine del Mar Baltico; la pioggia risuona sulle lamiere ottomane e sulla moschea di Travnik; la Sardegna della carta appare molto più soleggiata di quella reale; la strada di Campo Imperatore mostra più di ciò che nasconde; il faro di Fiumara alla foce del Tevere viene aggredito da una libecciata; il Mar Nero si riaccende dopo la pioggia.

Questo è quello che si inquadra: l’uomo non osserva a caso qualcosa, ma quello che lo interessa. Quando non guardiamo, cioè la maggior parte del tempo, nei giorni di mal tempo il paesaggio lo così.  E sospetto che sia questo che ci interessa.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...